O

 

 

  Versilia

 

 

Quasi lambisce, il mare

i rigogliosi lecci

e gli irti pini oh bella,

oh verde Versilia.

Poesia le tue Apuane

dalle marmoree cime

che svettano nel cielo

di limpido cobalto

e turbini di rena,

sferzata dal libeccio,

quando il Tirreno impazza

tra lo spumar dell'onde.

LÓ, tra fioriti clivi,

un gregge... una cascina...

un rudere che sfida

la vetustÓ, il tempo.

Versilia: prepotente

fulgor della natura

ove il desir s'acquieta

di chi ama il creato

 

                                                                   

 

 

 

                                                                                   

                                                                     torna a Luci accese